SERVIZI

S.A.I.? (Servizio Accoglienza e Informazione)

Nel mese di febbraio 2008 ha preso il via il progetto promosso da Anffas Onlus e cofinanziato dal Ministero della Solidarietà Sociale (ex lege 383/2000 – bando 2007)“S.A.I? – Anffas in-rete” .

Lo Statuto Anffas obbliga le Strutture Associative ad “adottare una Carta dei Servizi conforme allo schema tipo predisposto da Anffas Nazionale, comprensiva dei livelli minimi di qualità, la quale prevede, tra i punti centrali, l’istutuzione del Servizio SAI? (Servizio Accoglienza e Informazione).

Il Servizio S.A.I? è pensato per gestire il rapporto con le famiglie ed i loro bisogni ed aspettative, agendo sulla conoscenza e consapevolezza dei diritti esigibili e sulle normative vigenti, nel segno dell’ascolto empatico e sostegno autentico ed è già attivo a livello nazionale ed anche in molte realtà locali.

Il Progetto “S.A.I.? Anffas in-rete” si propone di implementare, coerentemente con le finalità associative, tale servizio di rete, capillarmente diffuso sull’intero territorio nazionale, in modo da consentire alle persone con disabilità ed ai loro genitori e familiari di essere formati ed informati e quindi sapersi orientare e conoscere i propri diritti, rivendicandone la piena esigibilità.

Le fasi in cui si articola il progetto sono:
1) SAI? Nazionale (implementazione): che assume anche la funzione di “cabina regia” dell’intero sistema, al fine di coordinarne le attività e promuoverne la massima diffusione, attraverso l’individuazione e raccolta di adeguato materiale informativo, censimento banche dati a cui attingere per le necessarie informazioni, predisposizione Kit formativo/informativo, attivazione, a livello nazionale, di un form dedicato che garantisca la gratuità di accesso alle informazioni;

2) Individuazione e censimento SAI? locali (attivazione): rilevazione SAI? esistenti, censimento modalità operative già in atto, promozione di nuovi sportelli SAI?, predisposizione manuali e guide operative comuni, selezione delle nuove candidature, formazione di livello nazionale per tutto il personale addetto, attivazione del servizio.

3) Collegamento in rete Sportelli SAI?: rilevazione software, hardware e strumenti necessari per il collegamento in una unica rete informatica, fornitura strumenti informatici;

4) Realizzazione banca dati: predisposizione di una sezione dedicata sul portale associativo contenente tutte le notizie, informazione, risposte a quesiti, form, etc.;

Sportello INPS: Un ulteriore servizio attivo presso la nostra sede, per l’inoltro telematico delle domande d’invalidità civile all’INPS